GIARDINAGGIO

GIARDINAGGIO

Il mio approccio al giardinaggio è inesistente: conoscenza del mondo vegetale pari a zero, acqua quasi mai e pazienza non pervenuta! Eppure la natura e le sue magie mi hanno sempre affascinata… e nel mio DNA ci sono tracce di chi un tempo coltivava la terra.

E allora perchè non provare? Il giardinaggio dovrebbe essere alla portata di tutti, anche per chi come noi al momento si trova solo con un piccolo balcone.

Un orto in balcone

Così, armata di vasi, terriccio, guanti e piccole creaturine da far crescere, in questa fase 2, ho deciso di buttarmi nell’impresa di fare un orto nel terrazzino… Bugia! Scherzavo… avrei voluto farlo davvero, ma ero troppo impegnata a sfornare pizze, focacce e pagnotte di ogni genere!

Tanto da aver fatto lievitare anche la pancia di Marco…. agevolo foto come testimonianza….

Ma tornando all’argomento principale di questo articolo, ovvero il giardinaggio:

mi voglio dare una possibilità, anzi la voglio dare a tutti quelli che in questi momenti stanno pensando che forse, riuscire ad avere sempre a portata di mano una piccola produzione di erbe, un po’ di insalata e qualche pomodoro, non sarebbe poi così male!

Iniziare

Basta solo iniziare…. Questa fase 2 dovrebbe mostrare che siamo cambiati, che se vogliamo fare qualcosa, possiamo iniziare dall’assumerci la responsabilità delle nostre scelte.

Che non vuol dire diventare tutti Vegan al 100%, mangiare i prodotti del nostro orto, girare solo in bicicletta, zero plastica e consumo consapevole. Ma almeno provarci…

e un balcone può essere un buon punto di partenza per fare pace con la natura e iniziare a capirne i suoi complessi meccanismi. Il resto verrà pian piano.

E’ un viaggio lungo e tortuoso alla cui fine non si arriva mai, ma bisogna partire… Oggi.

Parola d'ordine: Fare!

Ho pensato, fatto ricerca, visto tutorial, preso tempo per non rischiare di fare un buco nell’acqua!

Il mio pollice è notoriamente nero, quelle poche piante che ho accolto in casa negli anni, non hanno avuto una lunga vita… Quindi, potete immaginare il mio timore nel cimentarmi in questa nuova avventura. Ve l’ho già raccontata in questo post la mia prima esperienza con i pomodori…. chiedo scusa, non sono la persona più adatta per dare consigli.

Ma è proprio perchè sono una di voi, che voglio infondervi una piccola speranza!

Ci rivediamo qui, fra qualche mese, per raccontarvi il mio viaggio nel meraviglioso mondo del giardinaggio.

E se ce la faccio io, potrete farcela anche voi! To be continued…..

 

Lascia un commento